gzip

Comando che riduce la dimensione dei file usando la codifica di Lempel-Ziv (lo stesso algoritmo di zip e PKZIP). Quando  possibile, ogni file rimpiazzato da uno con l'estensione .gz, mantenendo le stesse proprietÓ, date  d'accesso e di  modifica. Se il nome del file compresso Ŕ troppo lungo per il file system, gzip lo tronchera'.

gzip [opzioni] file
-c --stdout --to-stdout Scrive l'uscita nello standard output; mantiene il file originale intatto.    
-d --decompress --uncompress Decomprime.
-f --force Forza la compressione o la decompressione anche se il file ha link multipli o corrisponde a un  file che giÓ esiste, o se i dati compressi sono letti da (o scritti in) un terminale.
-l --list Per ogni file compresso, elenca dimensione del file compresso, dimensione del file decompresso, rapporto di compressione (0.0% se  sconosciuto), nome del file decompresso.
-N --name Quando comprime, salva sempre il nome di file e la time stamp originali; il comportamento di default. Quando decomprime, ripristina il nome di file e la time stamp se sono presenti.
-r --recursive Attraversa ricorsivamente la struttura della directory.
-S .suf --suffix .suf Usa il suffisso .suf invece di .gz. Pu˛ essere dato qualsiasi suffisso, ma suffissi diversi da .z e .gz dovrebbero essere evitati per evitare confusioni quando i file sono trasferiti su altri sistemi.
-t --test Test. Verifica l'integritÓ del file compresso.
-v --verbose Verbose. Mostra il nome e la percentuale di riduzione di ogni file compresso o decompresso.
-# --fast --best Regola la velocitÓ di compressione usando la cifra # specificata, dove -1 o --fast indicano il metodo di compressione pi¨ veloce (minore compressione) e -9 o --best indicano il metodo di compressione pi¨ lento (migliore compressione). Il livello di compressione di default Ŕ -6.

Privacy Policy