/etc/syslog.conf

E' il file di configurazione principale del demone syslog. Di solito ha questo path in Unix vari ed Ŕ comodo consultarlo per verificare in fretta dove il sistema scrive i suoi log.

Il file si puo' suddividere in due campi, suddivisi da uno o piu' spazi bianchi o TAB:

SELECTOR: Diviso a sua volta in due parti separate da un punto: facility (identifica chi o cosa ha prodotto il messaggio) e priority(identifica il livello di priorita' del messaggio)

ACTION:Identifica il "logfile" dove vengono scritti i log corrispondenti. Oltre ad un normale file pu˛ essere un device coem la stampante o una console.

Analizziamo un esempio preso da una macchina RedHat Linux:
[[email protected] neo]$ cat /etc/syslog.conf
[...]
Nel file /var/log/messages vengono loggati tutti i messaggi di livello informativo, tranne quelli relativi alla posta (mail), all'accesso al sistema (authpriv) e al cron
*.info;mail.none;authpriv.none;cron.none        /var/log/messages
[...]
Tutti i log, di qualsiasi prioritÓ, che hanno a che fare con l'accesso al sistema, sono loggati in /var/log/secure
authpriv.*                        /var/log/secure
[...]
Tutti i log riguardanti la posta sono scritti in /var/log/maillog
mail.*                            /var/log/maillog
[...]
Tutti i log di comandi eseguiti in cron sono scritti in /var/log/cron
cron.*                            /var/log/cron
[...]
Tutti i log con prioritÓ di emergenza vengono inviati ai terminali di ogni utnete collegato al sistema
*.emerg                            *
I log relativi al boot (a cui Ŕ associata, su questo sistema la facility local7) sono scritti in /var/log/boot.log
local7.*                        /var/log/boot.log


Alcune interessanti opzioni che si possono configurare su questo file sono del tipo:
Tutti i log del sistema vengono inviati al syslog server chiamato pippo (il nome deve essere risolvibile)
*.*                        @pippo
Tutti i movimenti di posta vengono scritti sulla console tty10
mail.*                            /dev/tty10

Tutti gli accessi al sistema sono stampati direttamente su una stampante locale
authpriv.*                            /dev/lp0

Privacy Policy