La posta elettronica

Come funziona e come si usa.

La posta elettronica permette, ad un utente connesso alla rete Internet, di inviare e ricevere messaggi in formato elettronico, scambiando così informazioni con altri utenti possessori di caselle di posta elettronica (e-mail).
Qualsiasi sistema che gestisce la posta Internet avrà un programma di mail installato. Tutti i programmi di mail hanno un insieme di comandi che vi consentono di inviare e ricevere posta, ma sono diversi nelle loro capacità di comporre, modificare e gestire i messaggi. Alcuni richiedono che componiate il messaggio come un file fuori dal programma di mail, e alcuni non vi permettono di modificarlo prima dell'invio. Altri, tuttavia, forniscono caratteristiche molto più amichevoli come l'editing a pieno schermo, cartelle elettroniche con nomi in cui memorizzare e organizzare i messaggi ricevuti, e varie utilità di ordinamento e ricerca per aiutarvi nella gestione dei vostri messaggi (come ad esempio Outlook o Eudora).
Il software di posta elettronica spesso contiene funzioni basate su quelle della posta tradizionale. Potete inviare un messaggio come copia per conoscenza semplice (carbon copy cc), trasferire ad altri un messaggio ricevuto (forwarding) e rispondere (reply). La funzione di risposta avrà un metodo per estrarre l'indirizzo del mittente, per aiutarvi a inviare un messaggio di risposta senza dover digitare l'indirizzo o l'argomento.
State attenti con questa funzione, dato che potreste aver ricevuto il  messaggio tramite una lista o un'altra persona, e la risposta potrebbe andare alla persona sbagliata. Ogni mailer gestisce la funzione di risposta in modo diverso; alcuni mailer risponderanno al mittente, altri risponderanno all'indirizzo indicato nel campo From:
Leggete la documentazione del programma per i dettagli di funzionamento.
Inoltre, molti programmi di mail vi permettono di scorrere rapidamente i messaggi esistenti per argomento e mittente, di stampare i messaggi e di metterli in una cartella "pattumiera" (trash) finché non uscite dal programma (invece di sbarazzarvene immediatamente).
La maggior parte dei sistemi di mail vi avvisa inoltre se avete della posta in attesa quando fate login.
Gli indirizzi di posta elettronica seguono questo schema: [email protected].
Il carattere @, detto familiarmente "chiocciolina", significa "at", in inglese "presso" , e divide l'identificazione del destinatario (user-id) dal dominio sul quale il destinatario stesso riceve la posta. Quindi: [email protected] è l'indirizzo del signor Pippo che riceve la posta sul dominio rete039.it, all'interno di questo "dominio" ci sono poi dei server specializzati che gestiscono la posta, nel caso specifico sono mail.rete039.it. Lo spazio server dedicato alla casella postale del signor Pippo è riservato e lui potrà accedervi utilizzando la password che gli è stata comunicata dal provider insieme all'indirizzo. I messaggi vengono registrati nella mail box del signor Pippo e potranno essere letti e trasferiti sul suo computer ogni volta che si attiva il collegamento. Quando si invia un messaggio è possibile trasmettere non solo un semplice testo ma anche testi elaborati, fogli elettronici, immagini, ecc. Più precisamente questo tipo di file possono essere inviati per mail come allegati al messaggio (in inglese: attachment).
Ma come funziona questo servizio?
Il sistema di posta elettronica è in realtà diviso in tre parti:
una che si occupa della consegna dei messaggi (protocollo SMTP),
una che mantiene i messaggi nella casella di posta del server e li presenta a richiesta al proprietario della casella, o mailbox, (protocolli POP3 e IMAP) e, infine,
un programma sul computer dell'utente che si occupa della spedizione e della lettura della posta dalla casella di posta elettronica (client).
Per fare un'analogia con la posta ordinaria (che, contro tutte le apparenze, funziona in modo molto simile) il client di posta corrisponde (a secondo dei casi) al mittente o al destinatario: se deve spedire qualcosa, cerca una buca delle lettere (server SMTP), vi infila la corrispondenza che verrà prelevata e portata a destinazione del sistema postale. Dal punto di vista di chi riceve, l'unica cosa da fare è controllare periodicamente la propria cassetta delle lettere (mailbox POP3 o IMAP) per vedere se vi è stato inserito qualcosa.

Privacy Policy